cover-italian
Bild 2

Vivere senza limiti né disturbi, nonostante l’asma: questa è la missione e l’obiettivo!

Benvenuti!

Queste pagine sono tutte dedicate al controllo dell’asma o a come affrontare correttamente la malattia.

Essere in grado di controllare correttamente l’asma significa:

  1. Comprendere i sintomi dell’asma bronchiale.
  2. Tenere sotto controllo la malattia, perché può cambiare in qualsiasi momento.
  3. Avere colloqui regolari con il medico.
  4. Assumere i farmaci in modo corretto e come da prescrizione.

Queste quattro misure consentono di gestire al meglio la malattia e i suoi sintomi, di utilizzare il minor numero di farmaci possibile e di evitare peggioramenti o addirittura emergenze.
In breve: ti sentirai più sano e in forma e avrai una vita attiva e senza disturbi!

Ecco perché ti auguro un grande successo!
signature
Prof. Dr. med. Claudia Steurer-Stey
Medico specialista in malattie polmonari, Istituto di Epidemiologia, Biostatistica e Prevenzione dell’università di Zurigo

Controllo dell’asma

pic-2
Come si manifesta l’asma?

Le vie respiratorie si infiammano e i muscoli intorno ad esse si restringono provocando tosse, respiro sibilante, affano fino all’insufficienza respiratoria. I disturbi non si manifestano sempre con la stessa intensità. Possono peggiorare a causa di diversi fattori quali raffreddamento, influssi ambientali, fumo e allergie e assumere anche proporzioni minacciose.

pic3
Perché si soffre di asma?

Le motivazioni precise dell’asma non sono del tutto chiare. Possibili cause sono l’ereditarietà e gli influssi ambientali. Molti asmatici reagiscono a pollini e peli di animali. Nelle persone con i bronchi particolarmente sensibili, anche uno sforzo fisico, ad esempio lo sport, può provocare i sintomi o peggiorarli.

behandlungvonasthma
Cosa si può fare contro l’asma?

Nella maggior parte dei casi, oggi l’asma si cura con successo. La cosa più importante è chiarire le cause precise con il medico imparare a comprendere i processi asmatici. Un piano d’azione personalizzato contro l’asma consente di adottare correttamente le misure preventive consigliate dal medico. In questo modo i disturbi si alleviano e si evitano peggioramenti.

pic5
Cos’è un piano di azione contro l’asma?

Una volta fatta la diagnosi, il medico elabora insieme all’interessato un piano d’azione personale che aiuta nel trattamento dell’asma. Questo piano d’azione definisce in modo preciso come e quando si devono assumere i farmaci.

20180116_ITA_Comic_gesamt_RGB_300dpi-min

LEGGERE FUMETTI E IMPARARE A COMPRENDERE L’ASMA

Imparare a comprendere l’asma, sapere come affrontare questa malattia e quanto è importante assumere i farmaci in modo corretto: scoprirai tutto questo e tante altre cose interessanti leggendo questo fumetto che ti farà partire per la  missione sulla terra per il controllo dell’asma.

LEGGI IL FUMETTO
pic21

GLI AMBASCIATORI

Unire le forze per una buona causa. Questo è l’obiettivo che lega gli atleti professionisti  Alena Ehrenbold, Kariem Hussein, Josip Drmic alla dottoressa Claudia Steurer-Stey. Nel fumetto e nella vita reale sono ambasciatori della campagna informativa “Freier atmen, freier Leben” (Respira libero – Vivi libero), che ha lo scopo di mostrare ai giovani colpiti dall’asma come poter vivere una vita attiva e possibilmente priva di disturbi.

Alena Ehrenbold

"WAVE GIRL"

“L’asma è una malattia cronica delle vie respiratorie che però è possibile controllare. Ho il controllo della mia asma perché sono in grado di gestirla in modo preventivo e soprattutto coerente. Per questo è importante rispettare le misure ordinate dal medico e soprattutto inalare in modo corretto e regolare il farmaco prescritto.”

Kariem Hussein

"ATLETICUS"

“Gli sportivi devono conoscere bene il loro corpo per capire se possono dare ancora di più o se hanno raggiunto il proprio limite. Mantieni anche tu il controllo sulla tua asma: consulta regolarmente il tuo medico, concorda con lui il dosaggio dei farmaci e non dimenticarti di assumerli in modo corretto e regolare.”

Josip Drmic

"SOCCERSTORM"

“In quanto sportivo, accetto ogni supporto utile. In particolare durante l’allenamento sulla resistenza, questo mi consente di avere sempre sotto controllo il mio obiettivo. C’è anche un’app che ti ricorda di assumere i tuoi farmaci per l’asma e che ti aiuta a tenere la malattia sotto controllo. Usala!”

Prof. Dr. med. Claudia Steurer-Stey

"PROF. SANOS"

“L’asma è una malattia polmonare infiammatoria cronica e potenzialmente pericolosa. È importante assumere i farmaci non solo nella fase acuta, ad esempio in caso di insufficienza respiratoria. Si deve trattare anche l’infiammazione. Risulta quindi efficace una combinazione di farmaci con effetto sia broncodilatatore che antinfiammatorio.”

WAVE GIRL, ATHLETICUS e SOCCERSTORM IMPEGNATI A FAVORE DEL "CONTROLLO DELL’ASMA":

I supereroi si prestano con grande impegno alla missione terrestre Controllo dell’asma! Hanno già incontrato numerose persone, come alla stazione centrale di Zurigo, entusiasmandole per gli obiettivi della loro campagna. Anche i rappresentanti dei media hanno ascoltato il loro messaggio con grande attenzione. Cogli l’occasione al volo pure tu e informati su come riconoscere e tenere in scacco l’asma.

Image1
img2

PARLIAMO DI ASMA

  • 1 Asma
    pic19

    L‘asma bronchiale è una patologia cronica delle vie respiratorie con intensità, forza e cause individuali. L‘asma è dovuta a una infiammazione cronica delle vie respiratorie inferiori. Questo causa un rigonfiamento della mucosa bronchiale, un accumulo di muco viscoso nei bronchi (le ramificazioni della trachea) e una contrazione della muscolatura dei bronchi. In generale si distingue tra asma allergica (cfr. punto 9 “Allergie”) e non allergica. Nei bambini l‘asma è causata nella maggior parte dei casi da un‘allergia. L‘asma non allergica si sviluppa di solito nel corso della vita, spesso come una forma mista con componente allergica.

  • 2 Sintomi
    symptome

    L‘ostruzione dei bronchi porta a sintomi quali tosse, respiro sibilante e sensazione di costrizione o addirittura dolori al petto. Ma si osservano anche sintomi atipici come ad esempio tosse (notturna) persistente, affanno durante l‘attività fisica, bronchiti ripetute o stanchezza e spossatezza costanti. Di regola: in presenza di problemi respiratori costanti o che si manifestano ripetutamente, si dovrebbe consultare un medico per una diagnosi personale (cfr. punto 10 “Diagnosi”).

  • 3 Cause
    3-ursachen

    L‘asma è causata da un‘ipersensibilità delle vie respiratorie che provoca un‘infiammazione e un‘ostruzione dei bronchi, che porta a sua volta a difficoltà respiratorie. La causa precisa dell‘asma non è ancora stata chiarita in modo definitivo. Tra le cause figurano gli allergeni, come ad es. pollini, peli degli animali, acari della polvere. Altri fattori che possono provocare l‘asma sono casi di asma in famiglia (fattori ereditari), raffreddore da fieno o anche neurodermite. Anche il fumo dei genitori durante la gravidanza rientra tra i fattori di rischio. Nei bambini l‘asma è causata principalmente dalle allergie. Tuttavia, un attacco di asma può essere anche la conseguenza di uno sforzo fisico, di stress o dell‘inalazione di aria contenente agenti inquinanti (smog, solventi, ecc.).

  • 4 Bronchi
    Was-ist-ein-Asthmaaktionsplan

    I bronchi sono un sistema di tubicini molto ramificati all‘interno dei polmoni che regolano la respirazione, trasportano l‘aria e la distribuiscono al corpo. L‘aria inspirata viene trasportata dalla trachea fino agli alveoli polmonari. Qui avviene lo scambio di gas necessario per respirare. Durante un attacco di asma, i bronchi si contraggono in modo spasmodico, causando un‘acuta insufficienza respiratoria.

  • 5 Trattamento dell‘asma
    behandlungvonasthma

    L‘asma non può ancora essere curata, ma può essere trattata in modo efficace. La cosa importante è agire preventivamente e seguire in modo disciplinato la terapia prescritta dal medico (cfr. punto 6 “Piano d‘azione contro l‘asma” e 7 “Controllo dell‘asma”). La corretta assunzione o la corretta tecnica di inalazione dei farmaci prescritti ed evitare gli allergeni/stimoli quotidiani che causano l‘asma possono contribuire in modo decisivo a vivere una vita il più possibile senza limitazioni e disturbi, nonostante l‘asma. Nonostante ciò, occorre sempre avere con sé i farmaci d‘emergenza.

  • 6 Piano d‘azione contro l‘asma
    6.Asthmaaktionsplan

    Una volta fatta la diagnosi, il medico elabora insieme all‘interessato un piano d‘azione personale che aiuta nel trattamento dell‘asma. Questo piano d‘azione definisce in modo preciso come e quando si devono assumere i farmaci. In questo modo è possibile controllare l‘asma autonomamente, con il supporto del medico o del pediatra. La cosa importante è che il piano d‘azione (cfr. punto 7 “Controllo dell‘asma”) sia rispettato con coerenza e che non si dimentichino le misure per il trattamento dell‘asma. Ausili intelligenti, come ad esempio una notifica push sullo smartphone, possono aiutare.

  • 7 Controllo dell‘asma
    asthmakontrolle

    Oggi i disturbi asmatici possono essere controllati e alleviati attraverso una terapia continua e personalizzata per il singolo asmatico e anche attraverso un‘autogestione disciplinata. Se si controlla bene l‘asma, non ci sono limiti nello svolgimento delle attività e la funzione polmonare mostra valori normali. Se l‘asma viene controllata in modo corretto, è possibile riconoscere i segnali di pericolo e gli asmatici imparano anche a reagire nel modo giusto. Importante: i farmaci e il loro dosaggio possono cambiare nel corso della malattia. È quindi necessario recarsi con regolarità dal pediatra o dal medico di base per modificare costantemente il piano d‘azione contro l‘asma.
    Controllo autonomo La misurazione del picco di flusso espiratorio mediante un misuratore (dispositivo che controlla il funzionamento dei polmoni) è uno degli strumenti particolarmente efficaci per il controllo autonomo. Questo strumento consente di misurare il valore di picco del flusso espiratorio, un parametro importante per la valutazione dell‘attività polmonare. I valori vengono inseriti in un diario dell‘asma e forniscono al medico indicazioni importanti sul farmaco o sul dosaggio corretto da prescrivere. Poiché in caso di asma bronchiale l‘andamento della malattia può essere oscillante, il picco di flusso espiratorio andrebbe misurato ogni giorno (due-tre volte) prendendo nota dei risultati.

  • 8 Statistiche sull‘asma
    asthmastatistik

    Negli ultimi 20 anni i casi di asma sono aumentati sensibilmente. Quasi il 10% dei bambini e il 5% degli adulti soffrono di asma e si stima che nel mondo ne soffrano dai 20 ai 300 milioni di persone. In Scozia ne soffrono il 18% degli adulti e in Svizzera il 2,3%. Circa la metà di tutti i bambini manifesta ancora i sintomi dopo dieci anni dal primo attacco d‘asma. Tuttavia, se riconosciuta per tempo e opportunamente trattata, nella metà di tutti i bambini l‘asma si normalizza dopo la pubertà. Anche il 20% circa degli adulti può guarire dall‘asma. Secondo gli studi, il 60% degli asmatici inala il farmaco in modo errato. Un adulto su 14 e un bambino su 10 soffrono di asma. Il 60% degli adulti e il 90% dei bambini asmatici sono allergici.

  • 9 Allergie
    allergien

    In presenza di allergia, il sistema immunitario risponde in modo eccessivo a sostanze generalmente innocue presenti nell‘ambiente. Negli asmatici questi allergeni causano una reazione infiammatoria nelle vie respiratorie, che provoca una contrazione della muscolatura bronchiale e un concomitante rigonfiamento delle mucose. Questo causa l‘asma.

  • 10 Diagnosi
    10-diagnose

    Chi soffre di difficoltà respiratoria episodica o di altri sintomi sopra descritti, dovrebbe chiarirne le cause con il medico di famiglia. Quest‘ultimo, ponendo domande mirate, può scoprire con un‘elevata probabilità, se si tratta di asma bronchiale. Tra i metodi principali per diagnosticare con certezza l‘asma troviamo: esami del sangue, esame della funzionalità polmonare (spirometria) e/o test allergici, ad esempio il prick test sulla pelle e/o il test di provocazione bronchiale (inspirazione dell‘allergene).

  • 11 Inalare correttamente
    11-RichtigInhalieren

    Studi dimostrano che anche in Svizzera la maggioranza degli asmatici non inala correttamente il proprio farmaco. Tuttavia, una corretta tecnica inalatoria è decisiva per l‘efficacia dei farmaci contro l‘asma. Sul sito web della Lega polmonare trovi anche dei filmati con le istruzioni:  https://www.legapolmonare.ch/it/malattie-e-conseguenze/asma/inalazione-corretta.html
    Sul sito della Lega polmonare troverai anche schede informative da portare con te e corsi di formazione o consulenza sull‘asma.

  • 12 Beta-2-agonisti
    stimulatoren

    Queste sostanze attivano i recettori beta-2 (i recettori sono strutture dell‘organismo che ricevono o legano determinati impulsi) nelle pareti dei bronchi. In questo modo i muscoli contratti si rilassano e le vie respiratorie si distendono. Il/la paziente torna così a respirare liberamente.

  • 13 Corticosteroidi/Cortisone
    kortikoidekortison

    Corticosteroidi
    Questi farmaci sono corticosteroidi inalabili (glucocorticoidi) prodotti dal cortisone. Il cortisone è un ormone umano prodotto naturalmente nella corteccia surrenale, ma che si produce anche artificialmente e può essere utilizzato come farmaco. Colloquialmente questi farmaci vengono riassunti con il termine cortisone. Il cortisone combatte il processo infiammatorio della mucosa bronchiale in modo duraturo e oggi anche delicato. Questi farmaci vengono utilizzati ogni giorno (terapia di mantenimento).

    Cortisone
    Oggi sarebbe quasi impensabile una terapia contro l‘asma senza il cortisone. Quest‘ultimo ha un effetto antinfiammatorio e decongestionante dei bronchi e riduce la sensibilità nei confronti di stimoli che potrebbero causare un attacco. Nella maggior parte dei casi il cortisone viene inalato. Ancora oggi, molte persone temono il cortisone. Non pochi di loro pensano alle preoccupanti associazioni e ai pregiudizi legati ai trattamenti eccessivi a base di cortisone degli anni Settanta. Oggi viene usato nelle terapie a lungo termine solo in dosi minime. Le nuove forme di applicazione locale consentono di far agire il cortisone solo laddove è necessario e non più in tutto il corpo. Gli effetti collaterali sono quindi molto rari e minimi.

  • 14 Terapia combinata
    14-Kombinationstherapie

    Oggi esistono diversi farmaci che includono entrambi i principi attivi, corticosteroidi e beta-2 antagonisti, in un unico inalatore. Uno di questi farmaci combinati può essere utilizzato sia per la somministrazione quotidiana regolare della dose che per i casi d‘emergenza. Per alleviare i sintomi non servono altri inalatori.

  • 15 Aerosol
    15-Aerosol

    In caso di dosaggio via aerosol (spray), il principio attivo farmacologico viene liberato in dosi monoporzione come sottili e microscopiche gocce in forma gassosa (aerosol).

IN CASO DI ASMA, INALARE CORRETTAMENTE

“Per controllare in modo sicuro l’asma, è necessario assumere i farmaci in modo corretto e regolare.”

Il fumetto “Erdmission Asthmakontrolle” (Missione sulla Terra per il controllo dell’asma) è disponibile nelle farmacie Amavita e Sun Store..

Chi è responsabile dei dati personali dell’utente?

Nella presente Informativa, “AstraZeneca”, “noi” e “nostro/a/i/e” si riferiscono alle società del gruppo AstraZeneca.

Noi definiamo gli scopi e le modalità con cui i dati personali dell’utente vengono raccolti, utilizzati e/o divulgati e gestiti in conformità agli standard sulla privacy a livello globale di AstraZeneca.

Prendiamo in considerazione molto seriamente la privacy dei nostri utenti e la sicurezza dei loro dati personali. La presente Informativa sulla privacy descrive quali dati potremmo raccogliere sull’utente e come potremmo usarli.

Ci riserviamo il diritto di modificare la presente Informativa sulla Privacy di tanto in tanto. Comunicheremo agli utenti qualsiasi eventuale modifica, laddove obbligatorio.

Quali dati personali raccogliamo e quale uso ne facciamo?

Nei casi in cui all’utente venga richiesto di effettuare la registrazione a questo sito Web o completare un modulo online o inviarci una e-mail (ad esempio, per ricevere aggiornamenti tramite e-mail o richiedere ulteriori informazioni e/o ricevere inviti di partecipazione a incontri scientifici, eventi promozionali, opportunità di collaborazione e partecipazione a sondaggi), potremmo raccogliere e utilizzare i dati personali sull’utente, tra cui:

  • Nome
  • Indirizzo e-mail
  • Paese di residenza
  • Indirizzo
  • Numero di telefono
  • Occupazione (ad esempio, se l’utente è un operatore medico-sanitario interessato a ottenere informazioni sui nostri prodotti)
  • Indirizzo IP

Tali dati saranno forniti dall’utente e utilizzati per soddisfare fini legittimi, quali gestire il nostro sito web, registrare l’utente ai servizi richiesti e rispondere a eventuali domande o richieste di informazioni.

Occasionalmente, possiamo ottenere dati personali sensibili sull’utente, ad esempio, nel caso in cui l’utente fornisca volontariamente informazioni relative alla sua salute o condizione fisica o mentale (nell’ambito di una richiesta di informazioni). In tal caso, utilizziamo questi dati esclusivamente per soddisfare la richiesta di informazioni da parte dell’utente ed eventualmente offrire ulteriore assistenza (ad esempio, per informare l’utente sul suo diritto a inviare una segnalazione di eventi avversi). Fornendoci tali dati, l’utente acconsente all’elaborazione dei propri dati personali sensibili ai fini stabiliti nella presente Informativa sulla privacy e in tutti gli avvisi di raccolta forniti dallo stesso.

Nel caso in cui l’utente utilizzi questo sito web o completi un modulo online o ci invii una e-mail per segnalare un evento avverso riscontrato durante l’assunzione di un prodotto AstraZeneca, consultare nuovamente l’informativa sulla privacy del Paese di pertinenza, disponibile sul sito https://aereporting.astrazeneca.com per ottenere ulteriori informazioni sulle modalità di trattamento dei dati personali dell’utente in relazione agli eventi avversi.

Cookie

Possiamo inoltre raccogliere informazioni sul modo in cui un utente in particolare usa il presente sito Web tramite i cookie (e altre tecnologie simili) per migliorare il contenuto e le funzionalità del sito web. Per ulteriori informazioni sull’uso dei cookie, consultare il nostro avviso sui cookie.

Informazioni aggregate

Utilizziamo informazioni aggregate, che non identificano l’individuo, per monitorare i comportamenti di accesso e navigazione del sito Web e di pagine specifiche, nonché del loro utilizzo, da parte dei clienti per migliorare la progettazione e il layout del contenuto.

Chi potrà accedere ai dati personali che riguardano l’utente?

I dati personali sull’utente possono essere trasferiti ad altre società del gruppo AstraZeneca. Potremmo inoltre condividere i dati personali sull’utente con alcune terze parti, tra cui: fornitori di servizi IT a fini di assistenza tecnica e sviluppo informatico dei sistemi; revisori e consulenti per verificare la conformità ai requisiti interni ed esterni; enti governativi, autorità giudiziarie e parti interessate di eventuali contenziosi o procedimenti legali; partner aziendali o aziende subentrate ad AstraZeneca o alle società del gruppo AstraZeneca in caso di acquisizione, dismissione o costituzione di una collaborazione/joint venture per l’intera attività aziendale o parte di essa.

In che modo archiviamo i dati dell’utente

AstraZeneca conserverà i dati personali dell’utente per un numero determinato di anni conformemente alle leggi locali vigenti e alla policy di conservazione dei documenti aziendale. Per ulteriori informazioni sulla policy di conservazione dei documenti interna di AstraZeneca, accedere a www.astrazenecapersonaldataretention.com.

Trasferimenti internazionali

Le società e le terze parti di AstraZeneca possono avere sede in qualsiasi Paese, inclusi quelli le cui leggi non prevedono la stessa protezione dei dati personali del Paese di residenza dell’utente. A prescindere dal Paese in cui vengono trasferiti, i dati personali dell’utente sono condivisi esclusivamente in caso di stretta necessità od obbligo e in conformità alle restrizioni contrattuali previste (ad esempio, le norme vincolanti d’impresa e le clausole contrattuali tipo dell’Unione europea). L’utente può ricevere una copia delle norme vincolanti d’impresa di AstraZeneca e/o delle clausole contrattuali tipo dell’Unione europea di AstraZeneca inoltrando una richiesta dei rispettivi documenti a privacy@astrazeneca.com.

Norme vincolanti d’impresa

Attraverso l’attuazione delle norme vincolanti d’impresa assicuriamo conformità agli obblighi di legge collegati ai dati personali. Tali norme delineano gli impegni sulla privacy da parte di AstraZeneca in riferimento al trasferimento internazionale dei dati personali.

È possibile saperne di più su questi impegni qui. Le norme vincolanti d’impresa e i diritti da esse derivanti non si applicano ai dati personali di pertinenza degli Stati Uniti.

In che modo proteggiamo le informazioni degli utenti

Disponiamo di politiche di protezione e tutela della privacy adeguate volte a garantire, in misura ragionevole, la protezione e l’integrità di tutte le nostre informazioni, ivi compresi i dati personali degli utenti.

È possibile consultare altre informazioni sulle modalità di conformità agli obblighi di riservatezza dei dati da parte di AstraZeneca consultando gli standard sulla privacy a livello globale dell’azienda.

Quali sono i diritti dell’utente?

In qualsiasi momento l’utente può contattare AstraZeneca tramite il sito www.astrazenecapersonaldataretention.com per richiedere l’accesso ai dati personali che lo riguardano di cui disponiamo, rettificare eventuali errori o richiedere la cancellazione dei dati o negare il consenso ad alcune modalità di trattamento degli stessi. Nell’eventualità tali richieste violino gli obblighi contrattuali assunti da AstraZeneca o dalle sue affiliate secondo le leggi, i regolamenti o i codici etici applicabili vigenti, AstraZeneca avrà il diritto di non soddisfare tali richieste. Tuttavia, l’utente potrà comunque richiedere di bloccare l’utilizzo dei dati personali che lo riguardano negandone pertanto il trattamento futuro. In alcuni casi, l’utente ha inoltre il diritto di chiedere che i dati siano trasferiti a un altro titolare del trattamento di dati personali.

AstraZeneca ha designato un responsabile della protezione dei dati incaricato di verificare la conformità di AstraZeneca alla normativa europea vigente in materia di protezione dei dati. In caso di domande o dubbi sul trattamento dei dati personali che lo riguardano, l’utente può rivolgersi al responsabile designato inviando un’e-mail a privacy@astrazeneca.com; o tramite posta inviando la corrispondenza all’attenzione del Chief Privacy Officer, AstraZeneca, Academy House, 136 Hills Road, Cambridge CB2 8PA. Se il trattamento dei dati personali dell’utente da parte di AstraZeneca è oggetto della normativa europea, l’utente può presentare una segnalazione all’autorità di vigilanza locale per la protezione dei dati. Il nome dell’autorità di vigilanza locale e i relativi dettagli di contatto sono disponibili sul sito http://ec.europa.eu/justice/data-protection/bodies/authorities/index_en.htm.

Rinuncia a ulteriori comunicazioni da parte nostra

Se l’utente ha deciso di ricevere informazioni sui nostri prodotti o servizi o quelli di altre società AstraZeneca e desidera rinunciare a ricevere tali informazioni, è sufficiente inviare un’e-mail a informationrequest@astrazeneca.com. L’utente deve indicare chiaramente in tutte le comunicazioni: nome, eventuale nome utente, eventuali dettagli della registrazione e il nome del presente sito web.

Ultimo aggiornamento: gennaio 2018

© AstraZeneca 2018

X